LOMBALGIA E RADICOLOPATIA - Quando è il caso di operarsi

La lombalgia è una patologia che riguarda l’area delle vertebre lombari. L’area lombare è costituita dalla sovrapposizione verticale di 5 vertebre, che hanno reciprocamente rapporti articolari con la vertebra soprastante e sottostante tramite faccette articolari , ovvero superfici “Piane” che permettono il movimento controllato fino a certi range di movimento fisiologico.

Differenze stagionali nei trasportatori della serotonina cerebrali predicono la severità dei sintomi nei pazienti con disordine affettivo stagionale

In Scandinavia, così come in in altri Paesi alle latitudini nordiche, le persone devono attraversare lunghi e oscuri inverni.

DOLORE CRONICO - Da cosa ha origine e come affrontarlo

L’International Association for the Study of Pain definisce il dolore come un’esperienza sensoriale ed emozionale spiacevole associata a danno tissutale in atto o potenziale, o descritta in termini di danno.

MIASTENIA: come riconoscerla

Debolezza? Stanchezza? O Miastenia? La Miastenia Gravis è una malattia autoimmune che compromette la comunicazione fra i nervi e i muscoli, provocando episodi di debolezza muscolare.

Aspetta e potrai vedere: il delay discounting nei pazienti affetti da malattia di Parkinson e ipersessualità

I disordini del controllo degli impulsi (ICDs) rappresentano delle serie complicazioni psichiatriche in pazienti affetti da malattia di Parkinson trattati con agenti dopaminergici.

Sopravvivere all’ICTUS: cosa viene dopo?

L’ictus cerebrale (chiamato anche colpo apoplettico o apoplessia) è un evento drammatico per chi lo ha subito e anche per i suoi congiunti. In pochi minuti una persona prima sana e vitale si ammala molto gravemente.

DISTURBI D’ANSIA: approcci non farmacologici

L’ansia è un’emozione universale e rappresenta una parte necessaria della risposta allo stress: essa costituisce un meccanismo di difesa, volto ad anticipare la percezione del pericolo, prima ancora che si sia chiaramente manifestato

MALATTIE NEUROLOGICHE E GENETICA: quando la storia è nei geni

Le malattie neurologiche comprendono condizioni di vario tipo, tra cui: patologie genetiche, malformazioni congenite, affezioni vascolari, disturbi psichiatrici, malattie autoimmuni, infezioni, patologie a carattere degenerativo, malattie a origine traumatica, sindromi da compressione nervosa e patologie idiopatiche.

Il danno alla sostanza bianca cerebrale e la sua associazione con la sincronizzazione neurale durante il sonno

Quando il cervello si allontana dallo stato di veglia per entrare nel sonno profondo, passa da un stato di desicronizzazione dell’attività elettroencefalografica a un tracciato a onde lente spontanee.

DEPRESSIONE. Psicofarmaci o tDCS?

Le patologie depressive sono abbastanza diverse tra loro e sia la diagnosi che il trattamento risultano difficili da stabilire con accuratezza.

FOLLIA O DEMENZA? Demenza fronto-temporale, come distinguerla dall’Alzheimer

Le demenze sono malattie neurodegenerative dell'encefalo, che insorgono solitamente in età avanzata, anche se ci sono eccezioni, determinando un progressivo declino delle facoltà cognitive di una persona.

Anormali interazioni vestibolo-visuali nell’emicrania vestibolare

L’emicrania vestibolare è responsabile della diagnosi del 7% delle patologie neuro-otoriniche e del 9% delle diagnosi nelle cliniche per la cefalea, pertanto è una delle più prevalenti cause di vertigine episodica. In fase acuta, anormalità della propriocezione come percepire il proprio corpo girare sono comuni in questi pazienti.

ARCHIVI
Top