fbpx

Disturbi del sonno

Vogliamo parlare, invece, di quando, stanco morto, ti addormenti appena appoggi la testa sul cuscino e inizi a russare come un treno? Certo, tu non te ne accorgi perché dormi pacifico e beato.

Chi è accanto a te, però, inizia a mettere in atto tutta una serie di rituali ricorrenti: ti chiama, ti soffia nell’orecchio, ti scuote un po’, ti scuote un po’ di più, ti tappa il naso, si tappa le orecchie e così via. Poi, inspiegabilmente, una notte ti ritrovi a dormire sul divano, perché tua moglie non ti vuole più nel letto (fai troppo rumore).

Ci sono delle notti, poi, in cui non riesci a tener ferme le gambe, inizi a muoverle, a spostarle, a massaggiarle, a far schioccare le dita. Accidenti che fastidio! Un po’ bruciano, un po’ formicolano, un po’ danno solo noia.

Ma niente, fermo non riesci a stare. A un certo punto devi alzati a far due passi, così finalmente hai un po’ di sollievo. Certe notti, invece, danno così fastidio che devi mettere le gambe a mollo nell’acqua fredda e aspettare che il bruciore si attenui un po’, oppure devi ricorrere a una bella crema rinfrescante che massaggi a lungo, prima di avere un po’ di sollievo. Certo non capita tutti i giorni, ma quando succede è proprio una tortura.

E poi quella volta che ti sei svegliato improvvisamente nel sonno? Mamma che paura! Ti sei seduto e ti sei messo a urlare. Nemmeno sapevi dov’eri, era buio e non riuscivi a orientarti.

Il cuore batteva come un treno e avevi il fiatone. Solo dopo qualche istante, sei riuscito ad accendere la luce e a raccapezzarti. Uno spavento incredibile, e poi per nulla. Nemmeno stavi facendo un brutto sogno.

Qualche volta, invece, i brutti sogni vengono e non ti lasciano riposare tranquillo. A volte parli nel sonno rispondendo alle persone che popolano il tuo sogno, o ti alzi e te ne vai in giro per casa a far cose strane, come se dovessi prendere un autobus o fare un lavoro importante, ti metti una scarpa e una ciabatta e poi discuti con le tende. Mamma mia che ridere, il giorno dopo, quando te lo raccontano: “Ma io ho fatto questo??? Ma figuriamoci!”

Bisogna dire che in effetti nel sonno possono accadere un sacco di cose. Abbiamo visto, nel capitolo precedente, che i meccanismi che regolano il sonno sono tanti e diversi e funzionano insieme in un delicato equilibrio. Abbiamo visto che, durante il sonno, il nostro corpo e il nostro cervello fanno un sacco di cose, non è che se ne stanno spenti per otto ore.

Abbiamo visto che, nel corso delle ore di sonno, il nostro cervello, i nostri occhi e i nostri muscoli modificano la loro attività in base alla fase del sonno in cui ci troviamo.

Quando uno, o più di questi delicati meccanismi, si interrompe, o si inceppa per qualche motivo, il nostro sonno inizia a essere meno stabile e meno riposante e possono venire fuori dei veri e propri disturbi.

Dolce dormire un libro alla scoperta di un ATTIVITA’ ci accomuna tutti …
ELENA PEILA medico appassionato ci accompagna mano nella mano in questa avventura

Studio Medico Mens CPZ

CPZ dalla mente al cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *