fbpx

“DOLCE DORMIRE. Tecniche e strategie pratiche per curare l’insonnia e gli altri disturbi del sonno in modo efficace”

Il Sonno è un meccanismo di recupero attivo, in cui il cervello mette in atto tutta una serie di azioni che permettono al nostro organismo di “recuperare” energie. Il cuore rallenta, la frequenza respiratoria si riduce, i muscoli si rilassano, il nostro metabolismo si mette in modalità “accumulo”.
Ciò significa che, nel corso della notte, parte delle calorie e degli alimenti che abbiamo assunto in eccesso rispetto alla nostra necessità quotidiana, vengono accumulati sotto forma di grassi intracellulari o di membrana, che rappresentano a tutti gli effetti le nostre “scorte energetiche”.
Un buon sonno garantisce un corretto “metabolismo energetico” e ci protegge, almeno in parte, dal rischio di sviluppare malattie croniche, come il diabete e l’obesità.
Un’altra funzione fondamentale del sonno è quella legata al consolidamento della memoria. Tutti sappiamo che, dopo aver studiato tutto il giorno per una interrogazione o un esame, una buona dormita è il metodo migliore per “consolidare” quello che abbiamo imparato il giorno precedente.
Ovviamente, non basta dormire con il libro sotto il cuscino!
La memoria viene rinforzata attraverso la “ripetizione”. Ad esempio, per imparare a memoria una poesia, la devi ripetere tante volte, ma il sonno permette che l’informazione venga mantenuta più a lungo (consolidata appunto).
Ci sono studi scientifici, inoltre, che dimostrano che durante il sonno il nostro cervello mette in atto meccanismi di riparazione delle cellule danneggiate e dei circuiti neuronali (collegamenti tra le diverse cellule del cervello, i neuroni). Questo significa che chi dorme bene ha un cervello più sano, che funziona meglio e invecchia più lentamente! Ciò avviene non solo perché trattiene meglio le informazioni, ma anche perché in parte si “ripara” e si “rigenera” durante la notte.
Già da queste poche righe avrai capito che, se la natura ha previsto che gli esseri viventi debbano dedicare un pezzetto della loro esistenza a dormire (un terzo nel caso degli esseri umani), il sonno è davvero un meccanismo fondamentale per la vita stessa!
Ciascuna specie animale, sulla terra, nell’acqua o in cielo, ha un sonno con caratteristiche diverse, non sempre sincronizzato con il fenomeno luce-buio, come invece accade nell’uomo.
Alcuni animali, ad esempio, hanno un sonno sincronizzato con l’andamento stagionale e vanno in “letargo” nei mesi invernali. Altri animali hanno un ritmo sonno-veglia invertito, ovvero dormono di giorno e sono svegli di notte.
Ciò che è importante, tuttavia, è che, indipendentemente dalla specie, indipendentemente dall’habitat in cui vivono, e indipendentemente dalla distribuzione del loro sonno nell’arco della giornata o dell’anno, tutti gli esseri viventi hanno bisogno di dormire!
Il sonno è un meccanismo di recupero necessario e fondamentale
perché possa esistere la vita.
La morale della favola però vuole essere questa:
Il sonno è un meccanismo complesso e antico, comune a tutti gli esseri viventi, ed è fondamentale per la nostra esistenza. Proteggerlo e averne cura è compito di ciascuno di noi, perché se dormiamo bene, viviamo meglio!
Quali sono i meccanismi che regolano il sonno?
……….
La dottoressa Elena Peila nel suo libro :
“DOLCE DORMIRE. Tecniche e strategie pratiche per curare l’insonnia e gli altri disturbi del sonno in modo efficace” Bruno Editore
ci porta per mano alla scoperta del sonno e di come risolvere le difficoltà a dormire.

Studio Medico Mens CPZ

CPZ dalla mente al cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *