fbpx

Post del Venerdì

Durante le vacanze di Natale ho imparato che:

– le cose di cui hai tanta paura non sono mai davvero così brutte come sembrano; e che dopo aver superato la tua paura, ti senti forte e ganzo più dell’incredibile Hulk;

– la vita è quella cosa che ti succede quando diventi finalmente zona gialla: ti lavi, ti stiri i capelli, vai finalmente in libreria e ti prepari per una passeggiata, ma dopo un po’ inizia a piovere e tu sei senza ombrello;

– la famiglia è il posto da cui pensi di andare via quando sarai cresciuto, e invece quando sei cresciuto è l’unico posto dove vuoi stare, anche quando daresti testate a tutti;

– le cose più belle da fare sono proprio quelle che non hai voglia di fare. E, la maggior parte delle volte, non sono le cose in sé, il problema, ma il pensiero che abbiamo di esse;

– pensare il meno possibile e agire il più possibile ti rendono una persona libera;

– puoi girare per migliaia di km, ma i posti che ti sono cari sin dall’infanzia, ti saranno cari per sempre; così come i suoni, gli odori, i rumori…

– non ci sono inizi e fini, non ci sono arrivi e partenze, quando lo scopo della tua vita è essere sempre allineato a te stesso: la partenza è un arrivo…e l’ arrivo solo l’ennesima partenza;-

– non c’è altro cibo per l’anima se non la presenza data o ricevuta alle o dalle persone che ami. È la sola stella polare che trasforma l’oceano in tempesta in una baia placida di una sera d’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *