fbpx

La lattoferrina: protezione dal COVID

La lattoferrina è attualmente considerata una valida soluzione per la prevenzione contro il corona-virus. La bassa incidenza del contagio nei neonati ha dato vita a studi per definirne la ragione. I neonati assumono colostro e successivamente latte materno, i ricercatori hanno concentrato gli approfondimenti su questi alimenti. Tali studi hanno messo in evidenza il ruolo importante della lattoferrina nell’alimentazione dei bebè. Infatti questa proteina è presente in maggior concentrazione nel colostro e nel latte materno ma possiamo trovarlo anche nel latte di origine bovina e nei fluidi corporei come saliva, lacrime, sperma e liquidi vaginali.

La lattoferrina è una proteina dai mille benefici, contribuisce alla formazione del sistema immunitario quindi è la base di partenza per creare un organismo “forte”. Infatti si ammalano, in percentuali più alte, anziani e adulti mentre i bambini molto meno, tra l’altro con sintomi meno gravi.

Gli studiosi sostengono che agisca favorevolmente in due modi, sia a prevenire la malattia e a curarla.

L’effetto della lattoferrina contro il Covid può essere considerato in prevenzione come un alleato efficace nel controllo del contagio. Il virus Sars-Cov-2 si alimenta del ferro presente nell’organismo umano, la lattoferrina lo sottrae all’ambiente circostante, dunque agisce come antagonista, creando una situazione sfavorevole al suo progredire nonché al suo ingresso. La lattoferrina agisce come una rete a maglie strette, bloccando la porta d’ingresso del virus, protegge l’organismo dalle infezioni, incluse quelle provocate da batteri e virus inoltre rafforza il sistema immunitario, è antimicrobica e antinfiammatoria. Ha un certo potere antibatterico, le nostre nonne ci suggerivano di “disinfettare” le ferite con la saliva che ne contiene.

Contribuisce, a quanto pare, a ridurre la carica virale, diminuendo anche la gravità dei sintomi, bloccando l’infezione nelle fasi iniziali. Ricordiamo che Il virus necessita del ferro per la sopravvivenza e lo sviluppo. La lattoferrina, aumenta la risposta immunitaria sistemica all’invasione virale. E’ stato condotto uno studio su un gruppo di persone positive al coronavirus, a cui è stata somministrata per via orale o con spray nasale una formulazione innovativa di lattoferrina. Si è evinto che il decorso della malattia è più lieve e con rapida guarigione dell’infezione entro 12 giorni. Ancor prima dell’inizio della pandemia sulla base di studi condotti in Cina, avevano già dimostrato l’efficacia della lattoferrina contro un altro tipo di infezione.

Tuttavia, per quanto promettenti, i risultati della ricerca vanno presi con le pinze perché al momento, secondo quanto sostengono numerosi virologi ed esperti, non esistono comunque evidenze cliniche che dimostrino l’effettiva utilità della lattoferrina nel trattamento e nella prevenzione del Covid-19. Occorrono ulteriori verifiche per poterli confermare.

Per poter beneficiare in modo completo delle proprietà benefiche di questa proteina occorre optare per una sua sintesi operata da esperti specializzati del settore, quindi attraverso integratori. Quest’ultimi offrono una quantità del principio attivo ben superiore a quella data dal consumo dell’alimento stesso come il latte di origine bovina.

La malattia covid-19 è “nuova” quindi sconosciuta ed in quanto tale in fase di studio, ciò comporta che nulla può essere affermato con certezza. Possiamo cercare di contrastarlo, utilizzando le ricerche effettuate, vagliando tutte le ipotesi e proteggendoci aumentando le capacità del nostro organismo per combatterlo.

L’integrazione giornaliera di lattoferrina riduce l’incidenza dei sintomi dei virus influenzali e parainfluenzali. Diversi studi ne hanno valutato l’efficacia nei confronti dei virus di HIV ed epatite C. Assumere la lattoferrina migliora le capacità del sistema immunitario, di conseguenza può avere effetti solo positivi. La lattoferrina è una molecola sicura è non ha mostrato particolari fenomeni di tossicità. Integrare la nostra alimentazione con proteine dal quale possiamo trarre solo vantaggi è buona norma.

I ricercatori lavorano incessantemente per fornire una cura valida, efficace e comprovata nel frattempo i medici possono considerare la lattoferrina un’arma in più che potrebbe dimostrarsi d’aiuto.

Studio Medico Mens CPZ

CPZ dalla mente al cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *